Banners

Ricetta cappelletti Romagnoli

(per 4 persone)


Ingredienti:


400 gr farina, 4 uova di gallina.
Per il ripieno:
200 gr. di parmigiano grattugiato,
200 gr. di cacio raviggiolo (DOP di Romagna)
1 uovo noce moscata sale e pepe quanto basta.


Esecuzione:


Mettere sulla spianatoia la farina, farne una fontana e mettere 4 uova intere.
Con una forchetta iniziate ad amalgamare a sfoglia e poi impastatela fino a renderla
liscia e lasciatela riposare almeno mezzora coperta con un canovaccio pulito.
Per il ripieno mettete in una ciotola il parmigiano, il raveggiolo, un uovo, un nonnulla
di noce moscata, sale e pepe bianco qb.
Iniziate a stendere la sfoglia con il matterello girandola spesso di un quarto di giro per
farla rimanere perfettamente tonda.
Stendetela fino a farne una sfoglia sottile e tagliatela a quadretti di circa 6 centimetri,
mettete all’interno di ogni quadretto un cucchiaino di ripieno e chiudeteli a triangolo
premendo bene i bordi, dopodiché unite le due estremità dandogli la caratteristica forma
a cappello.
La ricetta originale ne prevedeva il consumo solo ed esclusivamente in brodo ma vi
garantisco che con il nostro ragù Romagnolo troveranno la loro”morte”.


Buon appetito!


Tortello alla lastra

(per 4 persone)


Ingredienti:


per la sfoglia
1 kg di farina di grano tenero
acqua
sale


per il ripieno
1 kg di patate
200 g di lardo
2 uova
2-3 spicchi di aglio
sale e pepe


Esecuzione:


preparate il ripieno con le patate lessate e passate allo schiacciapatate, unite le uova e condite con un battuto di lardo precedentemente fatto soffriggere con l’aglio.
Tirate col mattarello una sfoglia tonda e fine, preparata impastando la farina con acqua e sale.
Stendete in modo uniforme il ripieno su metà della sfoglia e ripiegate su di essa l’altra metà, sigillando i bordi della “mezzaluna” con la rotella.
Con l’aiuto del mattarello ricavare un reticolato più o meno regolare con quadrotti di circa 10-12 cm. di lato schiacciando la sfoglia ripiena .
Passate la rotella sulle impronte lasciate dal mattarello, premendo con le punte delle dita, per chiudere e tagliare ogni singolo “tortello”, che andrà poi posto in cottura su di una lastra di ferro ben calda, per circa 3-4 minuti, fino a quando il tortello non si presenta leggermente bruciacchiato sulle superfici.

Buon appetito !

Un po' di storia ..

E’ una ricetta tipica dell’Appenino Tosco-romagnolo, un piatto povero, basato su ingredienti storicamente sempre disponibili nel territorio. Può considerarsi anche come un piatto unico, infatti in passato si usava sia per fare la merenda, che per cenare noi lo proponiamo nel tagliere degli antipasti

 

 

Design by Premium templates in association with Free Joomla 2.5 templates